domenica 19 febbraio 2012

Ennesima giornata di guerra con la piccola principessa- vampira



Ogni giorno con mia figlia ormai diventa una lotta da quando si alza la mattina.
Non le va bene nulla (dalla colazione, alla pettinatura, dalla merendina al vestiario).
È tutto un “piagnisteo” lungo e continuo, una lamentela, un lagnarsi senza fine ed io sono veramente stremata. La lotta è troppo dura e comincia a farmi davvero paura!
Non funzionano i rimproveri, né le buone maniere è testarda come un mulo di montagna!
Io mi sento sempre più frustrata…e mi chiedo dove avrò sbagliato? Ha solo quattro anni e quando sarà grande? Che cosa faremo con questo cavallo pazzo che non sa stare con gli altri, vuole sempre vincere e decidere i giochi, non sa aspettare né ascoltare? Non riesce a fare un gioco per più di cinque minuti, non ha nessuna continuità, si annoia subito...Vi prego se avete dei consigli soccorrete una povera mamma in balia della tempesta della figlia.
Il mestiere più difficile è davvero quello di genitore!

martedì 14 febbraio 2012

Tu il mio amore



Se penso a te amore ti rivedo nel mio cuore come eri quando mi sono innamorata.
Quel tuo sguardo meravigliosamente impenetrabile, quella tua aria da “ sono in questo posto ma potrei essere ovunque”,le tue mani affusolate, avvolgenti, calde, il tuo modo unico di accartocciare gli involucri delle caramelle, la tua forza e la mia immensa fragilità. Sei arrivato in un momento in cui di certezze ne avevo davvero poche e mi hai avvolto, coccolato, guidato. Mi hai donato un sogno…amore mio, senza luoghi comuni, penso davvero che senza di te non sarei quella che sono oggi. Mi hai fatto maturare, hai risvegliato i miei talenti, mi hai sorretto nei momenti in cui vacillavo, e anche quando abbiamo attraversato qualche tormento le tue mani mi sorreggevano forti e salde.
Ti ricordi, quando è nata la nostra bambina? Sei arrivato in clinica con i fiori e i cioccolatini che abbiamo gustato insieme. In quel momento è nata la nostra famiglia che presto si arricchirà di una nuova vita che già sgambetta felice nel mio ventre.
Sei il mio sostegno e la mia fantasia, le mie ali e la mia energia, il mio sorriso e le mie speranze,
ogni giorno, per sempre.

venerdì 10 febbraio 2012

C’è un alieno in me!



Il mio corpo, i miei gusti, il mio essere si stanno trasformando! È in atto in me una metamorfosi…io che adoravo il dolce ( in particolare il cioccolato), ora non posso neanche guardarlo e invece ho un’attrazione ( da nove settimane e mezzo) per tutto quello che è salato ( pizze, rustici etc).
Io che potevo vivere settimane senza pasta ora se non la mangio mi sento “impazzire”.
Io che non ho mai sofferto a causa di disturbi dello stomaco ora mi sento così male che vorrei avere potere taumaturgici, per appoggiare le mani sulla pancia, e far passare tutto!
E che dire della sensazione perenne di avere qualcosa in gola? Oppure delle notti in cui mi sveglio sudata (con questo freddo) per aver avuto delle strane visioni/sogni, o solo perché ho una tale fame che sento i brontolii dello stomaco peggio delle campane a mezzogiorno! E la chiamano “dolce attesa”!!!!!!!!!!!

domenica 5 febbraio 2012

Sfogo

Il mio blog è un diario nel quale scrivo di getto, raccontando le mie emozioni e le mie numerose paure. Non presto quindi troppa attenzione a censurarmi...nè per la scrittura, nè per il contenuto.    Questo è il mio spazio del cuore che nasce dall'amore per la condivisione e da una totale mancanza di barriere mentali. Non sono articoli di giornale o recensioni, sono frammenti di vita.

festa di compleanno

Ieri siamo stati alla festa di compleanno di mia nipote (6 anni) ed è stato il primo giorno che mi sono alzata dal letto, dopo il riposo forzato. La mia piccola principessa-vampira era felicissima. C’erano tanti bambini e un bravissimo animatore che li ha coinvolti e fatti divertire. Ogni tanto la spiavo dalla soglia della porta e mi meravigliavo che fosse così “presa”, coinvolta dai giochi, lei che di solito si stanca subito e non ha continuità.
Mi ha fatto piacere avere un’occasione per confrontarmi con altre mamme. Quando ci si racconta le proprie esperienze è uno scambio davvero importante, le cose ti appaiono con più chiarezza ed anche i problemi diventano più “piccoli”!
Le mamme sono davvero una categoria unica, riescono a fare mille cose in un minuto, senza mai perdere di vista i pargoletti curiosi e felici.

venerdì 3 febbraio 2012

L’attesa



Sono entrata finalmente nella 12 settimana di gravidanza. Tutto questo riposo forzato, questo osservare il nulla, perdersi nel silenzio, non mi ha fatto del tutto male, anche se spero con tuttto il mio essere che io e il piccolino possiamo riprendere a passeggiare, immergerci tra la gente, guardare il mondo. Nella nostra esistenza pazzamente frenetica c’è bisogno ogni tanto di solitudine e di silenzio. La nostra voce interiore ha così la possibilità di farsi sentire, altrimenti tra baccano ed energie spese per capire le esigenze degli altri, noi ci perdiamo di vista.
Sono sempre così impegnata a cercare di dare di più a chi amo che mi preoccupo sempre poco di me. Ora anche questo piccolino reclama il suo tempo e le attenzioni.
Ho mille sensazioni dentro, il mio dottore parla metaforicamente di “una vera e propria discoteca degli ormoni!”. Ed è come se non fossi più padrona del mio corpo…io che adoro i dolci ora non li posso neanche guardare e mi sogno, persino di notte, pizze e polpette!
La gravidanza è davvero un viaggio dentro sé, un vero incantesimo che amplia tutti i tuoi sensi, gli odori, le percezioni, le sensazioni. Spero di stare presto bene per poter riprendere la mia normale esistenza e per seguire la mia piccola-principessa vampira!
A presto

cosa ti rende felice?